venerdì 1 aprile 2016

Krabi: four islands tour

Grazie a Marat abbiamo trovato il modo di vedere le spiagge che rendono Krabi una delle mete più ambite della Thailandia. 
Il solo modo per arrivare alle isole è farsi accompagnare in un tour a pagamento da uno dei tanti thailandesi in possesso delle classiche longboat oppure prenotare una gita con i barconi turistici più affollati. 
Siamo salpati la mattina alle 9:30 dalla spiaggia davanti al nostro resort e navigato per circa 45 minuti in direzione della prima isola, Chicken Island. Finalmente avevo davanti a me quei famosi isolotti dalla pareti scoscese a picco sul mare, ricoperti di folta vegetazione e che disseminano le coste della Thailandia. 
Purtroppo le spiagge più belle sono spesso popolate da decine e decine di visitatori, ma non sempre le barche possono attraccare in spiaggia e non sempre i turisti che le riempiono sanno nuotare. Così dopo il primo tuffo nelle acque cristalline e calde del Mare Andamano e qualche decina di bracciate, ci siamo ritrovati da soli sulla splendida e candida spiaggia di Chicken Island. 
Mi sono sdraiata sul bagnasciuga chiudendo gli occhi e ho sentito la felicità di un sogno che si stava realizzando. La Thailandia credo sia un posto che tante persone vogliono visitare, e io lo stavo facendo. Ero circondata ancora una volta da una bellezza disarmante, dall'estate e dal silenzio.


Ma la giornata è proseguita, ed è stato un susseguirsi di spiagge e isole meravigliose, di sabbia bianca, mare cristallino, scenari che la tua fantasia costruisce quando provi a immaginare un'isola deserta. Ero lì e a tratti non mi sembrava vero di aver quella fortuna.
L'unico inconveniente della giornata è stato il mare mosso al rientro. 50 centimetri di onda possono rappresentare un problema per una persona che ha la fobia del mare agitato. Quei 45 minuti mi sono sembrati un'eternità durante i quali nella mia mente ho vissuto gli scenari più catastrofici.
Siamo sbarcati sani e salvi, mi sono guardata indietro verso le sagome delle isole appena salutate e sorriso, un po' a denti stretti, ma sorriso. 
E' stata una meravigliosa giornata di colori nonostante tutto famigliari, così come i gesti compiuti la sera, al termine di un giorno passato al mare: spalmarsi la crema e controllare i primi segni di quella che diventerà una indimenticabile e bellissima abbronzatura!


2 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...