venerdì 26 settembre 2014

Summer 2014


Ho trascorso l'estate credendo fortemente in alcuni progetti, che sono riuscita a portare a termine in modo soddisfacente, guardandomi costantemente attorno, alla ricerca di nuovi stimoli, nuovi posti, nuovi incontri, alla ricerca insomma di nuove energie. 
Ho trascorso l'estate investendo nell'essenziale, fare poco e fare bene, fare quello che ci si sente di fare, soprattutto fare quello che si sente.
Sentire e produrre. E se non si sente niente bisogna ascoltare meglio. Ascoltare quello che suggerisce la solitudine, quello che provoca una canzone, quello che suscita un evento particolare, quello che scatena una novità. 
In queste ultime settimane, spesso e volentieri, non porto con me la macchina fotografica, anche se so che in quel posto o a quell'ora potrei ricavare qualche bella immagine. Ho preferito sfruttare il caos che aleggia dentro e attorno a me per fare ordine, a cominciare da tutto il materiale fotografico prodotto fino ad oggi. Quindi ho lavorato sul mio nuovo sito che presto potrò rendere pubblico, e questa è stata anche un'ottima occasione per far ordine nei miei hard disk, rivedere foto che avevo dimenticato e ridere e commuovermi e imbarazzarmi davanti ai miei primi esperimenti fotografici frutto della voglia di capire quale strada intraprendere.
La galleria di oggi è frutto invece della voglia di fare foto guidata da un semplice istinto, da un istinto quasi infantile, come si suol dire "faccio una foto per ricordo", oppure perché ti piace e basta quello che stai vedendo. L'Iphone in queste occasioni mi è stato molto utile, così ho inserito in questo post anche foto scattate col telefono.
Le idee per il primo set fotografico di questo autunno ci sono, ora è tempo di trasformarle in fotografie.

"Inspiration exists, but it has to find you working".

A presto!









Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...